Libreria di una Crafter

La mia indole solitaria e curiosa mi ha portato spesso e volentieri a cercare di affinare le tecniche sperimentando da sola il più possibile in qualsiasi cosa o quasi io mi sia cimentata i libri sono stati i miei amici perfetti per fare di me l’autodidatta con cognizione di causa. Credo di essere stata tra i primi acquirenti italiani di Amazon.com quando c’era solo quello Americano che vendeva soltanto libri e non non era il supermarket di oggi, i volumi venivano spediti in grossi scatoloni via nave, a prezzi accessibilissimi fatti con carta di credito  via fax e posso dire oggi di avere una fornita libreria di libri di Patchwork & Quilting che mantengono il loro fascino e tanti preziosi consigli.

Con i due decenni passati da allora e la globalizzazione avere accesso a molte più informazioni è diventato facile e pure veloce, ed oggi che la mia passione principale è la maglia non posso non dire di aver collezionato dei buoni libri anche in questo campo.

Certo di libri ce ne sono tantissimi ed è facile perdersi nella scelta, specie se l’acquisto avviene su internet e non si ha la possibilità di sfogliarli prima. Io per esempio sono più orientata all’acquisto di manuali e saggi e limito gli acquisti di libri con raccolte di modelli a maglia solo a poche designer di cui adoro lo stile ed alle quali sono legata da amicizia ed ammirazione.

Il mio metodo per scegliere un libro è:

  • esaminare a priori l’uso che ne voglio fare e soltanto dopo aver selezionato qualche titolo interessante vado leggermi i feedback di altri acquirenti in questo modo mi riservo dall’avere brutte sorprese o delusioni.

  • Se ad esempio voglio imparare una particolare tecnica mi butto sui manuali più descrittivi e tecnici piuttosto che sui libri che raccolgono soltanto una serie di modelli sperando di captare i “segreti” da questi.

  • Altro trucco è quello di discostarsi dalle mode o dall’attuale “libro in voga” avendo il coraggio di sperimentare terreni non ancora battuti. Per esempio Elizabeth Zimmermann è una vate della maglia e nessuno lo mette in dubbio, anzi, anche io posseggo tanti dei suoi libri e mi duole non averne qualcuno. Ma, oltre a lei ci sono altri autori altrettanto validi che possono aprire varchi insperati ed insegnarti molte più cose.

  • Cercare non soltanto tra i libri moderni, i libri vintage sono spesso fonte di informazioni utilissime a capire il vero motivo per il quale si fa quella tale cosa, con il vantaggio di farti assimilare una nozione in maniera più pratica e meno aleatoria. Quindi via alle librerie antiquarie o ebay!

  • Ci sono anche gli e-books. Da quando ho preso il Kindle ne faccio largo uso, ma preferisco comunque gli ebook scaricabili anche sul desktop per stamparli su carta, io sono fermamente convinta che nonostante tutto la carta avrà sempre il suo perchè e non ha bisogno di “memoria virtuale” che prima o poi finisce lasciandoti con un pugno di mosche in mano.

Qual’è il tuo metodo preferito per la scelta di un libro di hobbistica?

About bubiknits

Mom of one little boy Yarn a holic Knit & Craft designer Button's collector Obsessed knitter Stash builder Vintage lover Not scared of life events - trying to stay sane and healthy, laughing at the sun :)
This entry was posted in Blog. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s